Sabato scorso AoD ha trascorso una gornata faticosa, ma molto interessante ed oggi vuole condividere con te queste esperienze.

La mattinata ci ha visti partecipare ad un incontro organizzato dal Sig. Simone Poggi. Cinque ore di programma che sono volate tra esercitazioni scritte e attività pratiche che si sono svolte sul palco. Un gruppo di trenta persone fra industriali e dipendenti, si sono messi in gioco per trovare i propri punti di forza e le proprie carenze da esercitare per ottenere quel coctail che permette di ottenere un “Happy Job”.

Siamo certi che tutti noi sappiamo cosa facciamo e come lo facciamo, allo stesso modo ci conosciamo o abbiamo un’immagine di noi stessi ben precisa e sicura , ma siamo altresì convinti che rimettersi in discussione di tanto in tanto voglia dire riesaminarsi e rigenerarsi, se questo lo facciamo con una guida o comunque con un metodo spesso riusciamo a vedere immagini nuove ottenendo una preziosa carica. Invitiamo tutti a intraprendere di tanto in tanto un percorso di analisi a beneficio della propria serenità e felicità.

Da Varese di corsa a Milano per partecipare su invito all’inaugurazione dell’anno accademico di IAPEM (Interantional Academy Practical aEsthetic Medicine). Il pomeriggio ha visto la presentazione dei programmi descritti dai professori. Ci ha colpiti in modo più che positivo il continuo ribadire dell’importanza che il rispetto dell’etica e della deontologia medica assumono nell’ambito delle cure estetiche. Nominati i professionisti che hanno concluso il proprio percorso formativo, sono stati premiati il Prof. Roberto Pellicia in qualità di docente più votato dagli studenti della scuola e la ditta NOVACLINICAL per il costante supporto dato alla scuola con materiali, strumenti e formazione. Siamo così giunti alla presentazione di un libro dal titolo accattivante “La divina cosmesi” scritto dal Prof. Umberto Borellini. Farmacologo di fama internazionale ci ha indotti a controllare sempre e con estrema attenzione i componenti dei prodotti che tutti i giorni utilizziamo mettendoli a contatto del nostro corpo, della nostra pelle. Il libro è una ricca trattazione di quanti prodotti mettano a rischio la nostra salute: shampoo, deodoranti, saponi, profumi, … un simpatico viaggio nella conoscenza di ciò che spesso scegliamo più per soddisfare i nostri sensi e le nostre esigenze prestando meno attenzione alla loro composizione. La riunione si è conclusa attorno ad un ricco buffet all’insegna della cucina sarda dove i 170 partecipanti tra sorrisi e fotografie hanno potuto presentarsi e chiacchierare amabilmente. A tutti i partecipanti è stato consegnato come omaggio natalizio un kit proteico Un ringraziamento ed un particolare complimento per l’organizzazione ai titolari della scuola che hanno saputo unire alla serietà delle comunicazioni un piacevole momento conviviale.